Prestiti rapidi per dipendenti pubblici: guida alle soluzioni migliori

Indice dei contenuti

Tra le diverse categorie di persone e di lavoratori che oggi possono usufruire di alcune tipologie di finanziamento troviamo i dipendenti pubblici. I lavoratori dipendenti pubblici sono quelli che al giorno d’oggi non sono in grado di garantire le maggiori garanzie economiche a banche e finanziarie che concedono dei prestiti. Godono infatti di una posizione lavorativa abbastanza positiva. Inoltre, di solito godono di una paga sufficiente per poter richiedere questi prestiti anche in modo rapido e senza alcun tipo di problema dal punto di vista delle garanzie.

È chiaro che occorre che i dipendenti pubblici dimostrino di godere di una posizione lavorativa sicura e stabile. A differenza di quelli privati, infatti, vengono considerati come dei lavoratori fissi, per i quali il licenziamento è una vera e propria rarità. È questo uno dei motivi principali per cui oggi molte banche e finanziarie sono disposte a concedere dei prestiti e dei finanziamenti per lavoratori dipendenti pubblici. È il caso ad esempio dei prestiti rapidi per lavoratori dipendenti pubblici.

Prestiti rapidi per dipendenti pubblici: cosa sono?

I prestiti rapidi per dipendenti pubblici sono dei prestiti pensati appositamente per chi lavora in ambito pubblico e statale. Si tratta al giorno d’oggi di uno dei modi più semplici e rapidi, ma soprattutto sicuri. Per ottenere un buon finanziamento, non c’è la necessità di motivare la propria richiesta. È un finanziamento che non è finalizzato; questo significa che in questi prestiti il denaro non è vincolato all’acquisto di un bene o di un servizio specifico. Grazie a questi prestiti, oggi si può ottenere una liquidità immediata che è disponibile anche in tempi molto rapidi e veloci. Non c’è la necessità di presentare delle garanzie economiche, se non quella della continuità del proprio reddito e della propria affidabilità economica e finanziaria.

Oggi, se sei un dipendente pubblico o statale, hai la possibilità di avere a disposizione anche fino a 70.000 €. I prestiti per lavoratori dipendenti possono vedere applicata inoltre  la modalità di rimborso della cessione del quinto del proprio stipendio. Si tratta di una tipologia di prestito che prevede il versamento delle rate mensili direttamente da parte del proprio datore di lavoro.

Il rimborso avviene quindi attraverso delle trattenute dirette, effettuate sulla propria busta paga. Queste trattenute però non possono andare oltre il 20% dello stipendio netto in busta paga, ovvero il massimo di un quinto del proprio stipendio, considerato al netto di tutte le spese. Oggi ci sono dei portali disponibili on-line che ti possono aiutare da questo punto di vista a trovare la soluzione di prestito per dipendenti pubblici più ideale per te e per le tue esigenze.

Quali vantaggi e benefici offrono?

Il vantaggio principale di questi prestiti riguarda in particolare il fatto che sono dei prestiti rapidi. Sono dei prestiti che si possono ottenere infatti in modo semplice e veloce. Il dipendente pubblico deve semplicemente dimostrare di possedere una buona posizione lavorativa, senza la necessità di dimostrare delle ulteriori garanzie dal punto di vista economico. I prestiti rapidi sono dei prestiti ben strutturati che si possono richiedere anche direttamente on-line, attraverso dei semplici portali in rete. Questi portali ti possono aiutare a trovare la soluzione ideale per te, confrontando ad esempio i diversi tassi di interesse e le condizioni che vengono applicate di solito alla concessione di questi prestiti.

La particolarità di questi finanziamenti riguarda la possibilità di ottenere delle somme di denaro, che però non sono troppo elevate, in tempi abbastanza brevi. Occorre considerare anche la tempistica con la quale si possono ottenere oggi, anche in soli due giorni. Oggi in sole 48 ore hai la possibilità di ricevere e di ottenere dei prestiti veloci, se sei un dipendente pubblico. È un finanziamento quindi pensato per chi ha la necessità di disporre in tempi molto rapidi di somme di denaro che di solito però non superano i 30.000 € circa. Naturalmente, sia l’importo massimo che una banca in grado di erogare sia anche le garanzie economiche utili che ci vengono richieste per ottenere il finanziamento, possono variare a seconda delle regole e delle direttive di ogni singolo istituto di credito o della banca alla quale ci si rivolge.

I piccoli prestiti risultano spesso molto vantaggiosi, dal momento che possono essere richiesti in modo semplice e veloce, anche attraverso delle procedure che oggi sono disponibili in rete. I documenti da presentare sono particolarmente limitati. Devi dimostrare infatti di possedere una buona affidabilità economica e di godere di una posizione lavorativa soddisfacente e stabile. Una volta che la richiesta di prestito viene accettata, il denaro viene accreditato sul proprio conto corrente entro soli due giorni dal via libera del finanziamento.

Come trovare le migliori soluzioni sui prestiti rapidi per dipendenti pubblici?

Ci sono sicuramente alcuni aspetti da prendere in considerazione per questi tipi di prestiti, che sono per l’appunto destinati ai dipendenti pubblici, e che si possono richiedere ed ottenere in modo molto rapido e veloce, oltre che comodamente. La richiesta di prestiti immediati per dipendenti pubblici presenta naturalmente alcune limitazioni. Si tratta tuttavia di una soluzione ottimale per chi ha la necessità di ottenere e di richiedere una somma di denaro anche abbastanza elevata in poco tempo.

Oggi, questi prestiti sono anche concessi da alcune finanziarie attraverso una procedura che è a disposizione direttamente on-line. Si tratta di una procedura spesso molto più rapida rispetto alla richiesta che avviene invece attraverso l’utilizzo di uno sportello. Per quanto riguarda gli importi che si possono ottenere, c’è da dire che il limite massimo di erogazione per un prestito per dipendente pubblico on-line di solito non va oltre i 30.000 €. Naturalmente, ogni banca è libera di stabilire in modo autonomo e a sua completa discrezione il tetto massimo di denaro che è in grado di erogare rispetto ad un tradizionale tipo di prestito.

Tassi di interesse applicati

Occorre considerare il fatto che su questi tipi di finanziamenti, i tassi di interesse e le spese possono essere anche un po’ più elevate del comune. Per ricevere un prestito veloce per dipendenti pubblici, occorre fare richiesta presso una finanziaria prescelta. In questo modo, puoi seguire la semplice procedura guidata. Occorre leggere naturalmente tutte le condizioni e le clausole che riguardano la richiesta e la concessione del finanziamento.

Se tutta la documentazione è completa e non presenta degli errori, allora la finanziaria concederà la sua risposta in poco tempo. La società che eroga questi finanziamenti è sicuramente libera di effettuare tutti i controlli, prima di concedere il finanziamento stesso. Se lo ritiene opportuno, può scegliere anche di contattare telefonicamente il richiedente per chiarire eventuali dubbi nella domanda, finalizzando in questo modo la procedura di richiesta.

Simulazioni di prestiti rapidi per dipendenti pubblici

Vediamo adesso alcune simulazioni sui prestiti rapidi per dipendenti pubblici che possono fare al caso tuo. Ad esempio, oggi puoi richiedere questi prestiti presso alcune finanziarie come, tra le altre, la Agos, che ti possono offrire dei prestiti anche fino a 30.000 € attraverso una rata mensile di circa 140 €.

Questi prestiti possono prevedere l’applicazione di un Taeg che di solito non supera i 7 punti percentuali e di un Tan che si aggira intorno al 5 o al 6%. Si tratta di uno dei prestiti più richiesti da parte dei dipendenti pubblici. Questo è dovuto soprattutto ai vantaggi che offre dal punto di vista della convenienza economica, ma soprattutto dei tassi di interesse convenienti. È chiaro che ogni banca e ogni istituto di credito fisserà delle direttive diverse in base alla tipologia di finanziamento che si richiede.